1932: A FORLI’ GLI OLIMPIONICI DI LOS ANGELES

Oltre 100 atleti italiani parteciparono alle Olimpiadi del 1932 (30 luglio – 14 agosto) a Los Angeles. In quell’occasione gli “azzurri” conquistarono la seconda posizione nel medagliere generale dietro gli Stati Uniti. L’uno luglio, prima della partenza per l’America, gli atleti incontrarono Benito Mussolini a Forlì nella sala del Bibiena (oggi del Consiglio comunale).  Al … Leggi tutto1932: A FORLI’ GLI OLIMPIONICI DI LOS ANGELES

DOGALI 26 GENNAIO 1887

La battaglia di Dogali, tristemente ricordata come la battaglia dei 500 caduti, è una delle più conosciute del periodo coloniale italiano della fine dell’800. Era, per l’esattezza, il 26 gennaio 1887. L’invasione di Massaua da parte dell’Esercito italiano non trovò riscontri diplomatici nelle trattative col negus e, in seguito ad ulteriori occupazioni, la reazione delle forze locali … Leggi tuttoDOGALI 26 GENNAIO 1887

CAP: IL CODICE DI AVVIAMENTO POSTALE

La Commissione Toponomastica del Comune di Forlì, in occasione dell’istituzione del quartiere Cava, nel settembre 1952 deliberò che le Vie e Piazze della località Cava dovevano assumere i nomi delle Città della Romagna… Ed ecco nascere via Rimini, via Faenza, Cesena, Lugo, Modigliana, Castrocaro… Ma 10 anni dopo, nella seduta del 30 ottobre 1962, la … Leggi tuttoCAP: IL CODICE DI AVVIAMENTO POSTALE

VIALE ROMA

Con un telegramma del 29 luglio 1931 Benito Mussolini comunicò che: Con l’inizio dell’anno decimo tutti i centri urbani dei Comuni debbano avere una via – non secondaria – col nome di “Roma”. Anche Forlì, ovviamente, eseguì l’ordine. Così, il tratto viabile che nell’ottocento era la Strada Postale denominata Via Emilia, poi Subborgo Cotogni, Viale Del Ronco, … Leggi tuttoVIALE ROMA

LA CHIUSA DI CALANCO

Nei pressi di San Lorenzo in Noceto, in località Calanco, ha origine un canale che attinge acqua dal fiume Rabbi. Il suo tracciato a cielo aperto raggiunge il centro di Forlì e lo attraversa con un percorso sotterraneo per poi dirigersi verso Coccolia, in comune di Ravenna, dove confluisce nel fiume Ronco dopo aver percorso circa … Leggi tuttoLA CHIUSA DI CALANCO

Alcuni segni della guerra in piazza Saffi. Nell'immagine mancano: la statua di Saffi distrutta da un bombardamento degli alleati, la torre civicadietro il palazzo comunale e sulla destra la torretta degli uffici statali, entrambe minate dai tedesci in ritirata. Cartolina spedita nel 1955. Raccolta privata.

9 NOVEMBRE 1944: LA LIBERAZIONE DI FORLI’

Gran parte della Romagna era già stata liberata, ma un maltempo impietoso frenava le operazioni su tutto il fronte. Era la fine di ottobre del ’44. Pioggia, fango e fiumi in piena rendevano impossibile l’avanzata dell’VIII Armata britannica e la scarsa visibilità limitava l’attività dell’aviazione. Poi, con il ristabilirsi delle condizioni atmosferiche si rinnovarono cruenti … Leggi tutto9 NOVEMBRE 1944: LA LIBERAZIONE DI FORLI’

PIAZZALE DELLA VITTORIA

Ci troviamo sulla via Emilia, antica arteria militare realizzata dai Romani nel 187 avanti Cristo per volontà del console Marco Emilio Lepido. Se ci posizioniamo ai piedi del monumento, fronte al viale della stazione, alla nostra destra vediamo la strada consolare che conduce a Cesena e Rimini (viale Roma), mentre a sinistra l’Emilia si addentra … Leggi tuttoPIAZZALE DELLA VITTORIA

Forlipedia utilizza cookie per garantire un corretto funzionamento del sito. Maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie. I cookie che utiliziamo sono di tipo tecnico: sono pertanto utilizzati col fine di consentire il corretto funzionamento del sito e non per effettuare operazioni pubblicitarie o di profilazione. Potrebbero essere presenti cookie (anche di profilazione) di terze parti, la cui dichiarazione al garante viene effettuata dalla terza parte stessa. Alcuni link potrebbero indirizzare a siti esterni la cui Cookie Policy è differente da quella di Forlipedia. Puoi disabilitare i cookie dalle impostazioni del tuo browser.

Chiudi