1936: LE “FERROFINESTRE” DELLA GIL

Il Novecento rappresentò per Forlì l’accesso alla modernità, soprattutto nell’architettura e nelle tecniche di costruzione. Ma per questo inedito passaggio la città pagò un durissimo tributo. Il Ventennio aprì infatti veri e propri squarci nel tessuto urbano azzerando con la forza del piccone importanti aree della città storica andandoli poi a colmare con l’architettura del … Leggi tutto1936: LE “FERROFINESTRE” DELLA GIL

ANTICA PESCHERIA (PIAZZETTA)

Entrando nella deliziosa piazzetta Antica Pescheria, laterale del corso Diaz di Forlì, è facile immaginare l’antico mercato del pesce e della carne. L’ambientazione è ancora viva, quasi intima. Il bel progetto di Matteo Masotti è della fine del ‘700, ma ancora oggi, superando l’androne se ne vive l’atmosfera. Sulla mappa del Missirini del 1798 è citata … Leggi tuttoANTICA PESCHERIA (PIAZZETTA)

LA PALESTRA CAMPOSTRINO

Le ricerche polverose a volte regalano grandi emozioni. Questa volta è toccato all’ex palestra di Campostrino diventare protagonista di una scoperta eccezionale. L’eleganza del prospetto sul fronte stradale della palestra Campostrino (ufficialmente palestra Giulio Paolucci) ha da sempre fatto pensare i più attenti ad una firma importante. Colta. Competente. Ma la scoperta del progettista di … Leggi tuttoLA PALESTRA CAMPOSTRINO

IL QUARTIERE DEL PODESTA’ E LE SALE DEL GIANI (PALAZZO COMUNALE)

Nel periodo napoleonico il palazzo del podestà, lo splendido edificio in angolo tra gli attuali piazza Saffi e corso Diaz, perse, per iniziativa delle istituzioni giacobine, la propria destinazione. La dimora giudiziario-amministrativa fu infatti trasferita al piano “nobile” del grande palazzo pubblico (il Municipio) dove fu costituito il cosiddetto “Quartiere del podestà”. Il nuovo prestigioso … Leggi tuttoIL QUARTIERE DEL PODESTA’ E LE SALE DEL GIANI (PALAZZO COMUNALE)

LA CA’ ROSSA

La bella villa dalle pareti scarlatte che incontriamo (quasi scontriamo) lungo via Campo degli Svizzeri, all’incrocio con via Ca’ Rossa, è villa Solieri (già Mangelli). Quella casa ci trae in inganno. È  troppo facile, infatti, cedere alla tentazione di individuare in quell’antico edificio l’origine del nome Ca’ Rossa. Le cose sono diverse. La casa destinata … Leggi tuttoLA CA’ ROSSA

SCUOLA ELEMENTARE DI RONCADELLO

Un edificio scolastico come tanti, quello che dagli anni Venti del Novecento ha ospitato i ragazzi delle elementari di Roncadello e delle case coloniche vicine. La “Decio Raggi”, così si chiamava il complesso oggi dismesso, ha però, come tutte le scuole del mondo, mille storie da raccontare. Di giovani,  di insegnanti, di genitori. Di contadini che … Leggi tuttoSCUOLA ELEMENTARE DI RONCADELLO

LA BORSA MERCI

Lunedì 25 marzo 1929, la sede di Forlì del Credito Romagnolo inaugurò, in piazza Aurelio Saffi,  la “Borsa Merci”. Progettata dall’ingegnere architetto Gian Luigi Reggiani di Bologna, fu realizzata da  ditte e maestranze forlivesi nel palazzo di proprietà dell’Istituto di credito (palazzo Talenti/Framonti). La bellissima ambientazione, ricavata nell’antica corte interna del nobile palazzo, fu messa … Leggi tuttoLA BORSA MERCI

HOTEL UNIVERSAAL

Nel mese di giugno del 2018 il Comune di Forlì ha assegnato all’asta l’ex Hotel Universal. Per la precisione: UNIVERSAAL con due “A”. L’edificio, che si trova tra le vie Maceri e Francesco Nullo, è stato così legato ad un futuro di housing sociale e di riqualificazione urbana che riporterà vita in un luogo della … Leggi tuttoHOTEL UNIVERSAAL

EX ORATORIO MADONNA DELLA TOSSE

  Il piccolo edificio si trova all’interno del centro storico, al n. 8 di Via Fausto Andrelini, nelle immediate vicinanze del complesso museale San Domenico. Si tratta di una chiesetta sconsacrata, di proprietà del Comune di Forlì, con copertura a falde e manto in coppi. Il fabbricato è in ottimo stato di conservazione grazie all’intervento di … Leggi tuttoEX ORATORIO MADONNA DELLA TOSSE

LA CHIUSA DI CALANCO

Nei pressi di San Lorenzo in Noceto, in località Calanco, ha origine un canale che attinge acqua dal fiume Rabbi. Il suo tracciato a cielo aperto raggiunge il centro di Forlì e lo attraversa con un percorso sotterraneo per poi dirigersi verso Coccolia, in comune di Ravenna, dove confluisce nel fiume Ronco dopo aver percorso circa … Leggi tuttoLA CHIUSA DI CALANCO

Forlipedia utilizza cookie per garantire un corretto funzionamento del sito. Maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie. I cookie che utiliziamo sono di tipo tecnico: sono pertanto utilizzati col fine di consentire il corretto funzionamento del sito e non per effettuare operazioni pubblicitarie o di profilazione. Potrebbero essere presenti cookie (anche di profilazione) di terze parti, la cui dichiarazione al garante viene effettuata dalla terza parte stessa. Alcuni link potrebbero indirizzare a siti esterni la cui Cookie Policy è differente da quella di Forlipedia. Puoi disabilitare i cookie dalle impostazioni del tuo browser.

Chiudi