ANTONIO (TONINO) FABBRI

Antonio Fabbri (Tonino).

Antonio Fabbri (Tonino) di Olindo era un forlivese volontario nella Prima guerra mondiale. Combatté per l’11° Reggimento Fanteria e morì in ospedale militare il giorno 11 novembre 1918.

In memoria del “Volontario Tonino Fabbri” i soci del circolo studentesco “G. Oberdan” di Forlì scrissero e stamparono una toccante memoria corredata da una foto del giovane caduto. Il cartoncino, ritrovato casualmente, recita: Tu vivi biondo eroe, tu parli ancora, rincalzi il marmo della fredda fossa e l’inno canti che cantasti allora contro color che ti schiantaron l’ossa. martire dell’idea repubblicana sognasti un sogno e ti gettasti in quello fanciullo ancora. Non fu triste e vana la vita, la desti all’ideal più bello compisti tutto il tuo dovere o eroe. Sei morto? Rivivi in noi più fulgido che ben moristi degnamente e prode. Vivrai tu sempre nella nostra mente, come il bimbo eternamente candido della Romagna onore e della gente.

Il ricordo di Tonino Fabbri. Cartoncino commemorativo. Raccolta privata.

Le notizie necessarie alla compilazione di questa voce sono state tratte da:
Antonio Mambelli: I Forlivesi nel Risorgimento Nazionale da Napoleone a Mussolini. A cura del Comune di Forlì, 1936.
I Forlivesi Caduti nella Guerra 1915-18. Associazione Volontari di Guerra Sezione di Forlì, 1965.
1915 – 1918. Albo dei Caduti Forlivesi pubblicato a cura del Comitato Pro-Bosco Votivo. Premiata Cooperativa Tipografica Forlivese, 192

Forlipedia utilizza cookie per garantire un corretto funzionamento del sito. Maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie. I cookie che utiliziamo sono di tipo tecnico: sono pertanto utilizzati col fine di consentire il corretto funzionamento del sito e non per effettuare operazioni pubblicitarie o di profilazione. Potrebbero essere presenti cookie (anche di profilazione) di terze parti, la cui dichiarazione al garante viene effettuata dalla terza parte stessa. Alcuni link potrebbero indirizzare a siti esterni la cui Cookie Policy è differente da quella di Forlipedia. Puoi disabilitare i cookie dalle impostazioni del tuo browser.

Chiudi