ANTONIO BALESTRI

Il soldato forlivese Antonio Balestri (di Angelo) fu protagonista di una drammatica casualità: morì a Senigallia il 24 maggio 1915, il giorno dell’entrata in guerra. Fu colpito dall’artiglieria della Marina austriaca che aveva come obiettivo la stazione e la linea ferroviaria della cittadina marchigiana. Balestri viene considerato dalle associazioni locali il primo caduto della Grande guerra.

Il 24 maggio 1915, rispondendo alla dichiarazione di guerra, la Marina imperiale austroungarica bombardò buona parte della costa adriatica prendendo di mira città, centri militari e vie di comunicazione. Ancona fu colpita con grande intensità di tiro, ma anche Falconara e Senigallia subirono ingenti danni.

Le notizie necessarie alla compilazione di questa voce sono state tratte da:
Antonio Mambelli: I Forlivesi nel Risorgimento Nazionale da Napoleone a Mussolini. A cura del Comune di Forlì, 1936.
I Forlivesi Caduti nella Guerra 1915-18. Associazione Volontari di Guerra Sezione di Forlì, 1965.
1915 – 1918. Albo dei Caduti Forlivesi pubblicato a cura del Comitato Pro-Bosco Votivo. Premiata Cooperativa Tipografica Forlivese, 1925.

 

Forlipedia utilizza cookie per garantire un corretto funzionamento del sito. Maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie. I cookie che utiliziamo sono di tipo tecnico: sono pertanto utilizzati col fine di consentire il corretto funzionamento del sito e non per effettuare operazioni pubblicitarie o di profilazione. Potrebbero essere presenti cookie (anche di profilazione) di terze parti, la cui dichiarazione al garante viene effettuata dalla terza parte stessa. Alcuni link potrebbero indirizzare a siti esterni la cui Cookie Policy è differente da quella di Forlipedia. Puoi disabilitare i cookie dalle impostazioni del tuo browser.

Chiudi